Warhammer 40k Armies - Angeli Oscuri


Gli Angeli oscuri sono degli Adeptus Astartes con un'organizzazione leggermente diversa dai dettami del Codex Astartes. Sono la prima legione creata dall'Imperatore e la loro dottrina di combattimento li rende ottimi tiratori duri da far ritirare. Fanno uno di due formazioni specializzate, l'Ala della Morte e l'Ala del Corvo, con stili complementari.


Gli Angeli Oscuri sono un capitolo con un passato da nascondere. Durante l'Eresia di Horus, parte del capitolo si ribellò all'Imperium. Gli Angeli fecero di tutto per insabbiare la cosa, ma da quel tempo alcuni angeli sono sopravvissuti e prendono il nome di "Caduti" o "Fallen" nel loro nome inglese. Questo ha portato il capitolo a dover nascondere questa storia dai suoi stessi uomini fino a quando non sono pronti a saperla, salendo di rango nel capitolo fino ad arrivare al Circolo Interno. Inoltre sono soliti lasciare perdere quello che stanno facendo per dare alla caccia ai caduti, con un'attitudine non proprio gradita dalle altre forze Imperiali.
La loro organizzazione militare supera i 1000 uomini massimi secondo le regole del Codex Astartes perché la loro prima e seconda compagnia sono estremamente specializzate. La prima compagnia è conosciuta come L'Ala della Morte o Deathwing e si schiera tutta in armatura Terminator, pronti a cacciare i caduti. La seconda compagnia è l'Ala di Corvo o Ravenwing, tutta schierata su moto e mezzi veloci ed il loro compito è quello di raggiungere i caduti per poi chiamare i Terminator grazie ai loro localizzatori per il teletrasporto. Anche quando non combattono i caduti questo si traduce in una flessibilità tattica notevole.
Il capitolo in generale è ottimo nel tiro, è testardo e non si ritira di fronte a niente ed ha abbondanza di plasma, oltre a veicoli usati solo da loro ed i vari successori.

Esteticamente, con il loro triplo colore e con le loro vesti da cavalieri, li apprezzo molto. In generale diciamo che sono il mio capitolo di Astartes preferito, sotto tutti i punti di vista.

Le scelte HQ rappresentano i comandanti delle armate e personaggi unici




COMPANY MASTER 

Il Company Master è il capitano delle compagnie del capitolo, dalla terza alla decima. Nel M41 sono tutti con nome assegnato, ma la figura è mantenuta appositamente generica per essere usata sia per i capitoli successori che in ogni tempo. Sono tutti veterani della Deathwing e qualora fosse necessario possono andare in battaglia con la loro armatura Terminator. Sono individui generalmente riservati e taciturni come da indole del capitolo e sono esperti strateghi oltre che guerrieri, come ci si aspetta dalla discendenza dal Leone. Essendo della Deathwing sono a conoscenza dei segreti del capitolo e spesso spetta a loro cambiare i piani di battaglia senza destare sospetti per iniziare la caccia ai Caduti.



LIUTENANT (Primaris)
Esattamente come gli altri capitoli, la ristrutturazione del codex ha portato la figura dei luogotenenti, i comandanti in seconda delle compagnie. I Dark Angels hanno luogotenenti per le compagnie dalla 3a alla 10a. La prima ne è priva, mentre la seconda fa uso di luogotenenti su Land Speeder, conosciuti come Talonmaster.

CHAPLAIN - CAPPELLANO

I Cappellani degli Angeli Oscuri svolgono una funzione analoga a quella degli altri capitoli, essendo la forza di sostegno spirituale del capitolo. Devono mantenere alti gli spiriti e lo fanno fiondandosi in corpo a corpo con il resto delle truppe. Ovviamente esiste anche in variante Primaris.


INTERROGATOR CHAPLAIN - CAPPELLANO INTERROGATORE
Gli Interrogatori sono delle figure esclusive degli Angeli Oscuri. Sono membri della Deathwing ed il loro scopo è duplice. Oltre alle funzioni da cappellano, il loro scopo primario è quello di confessare i caduti, estrapolandone le informazioni necessarie alla cattura degli altri. Sono maestri in ogni arte della tortura, affinate per funzionare su Astartes millenari con una volontà di ferro.

LIBRARIAN - BIBLIOTECARIO

I bibliotecari degli Angeli Oscuri operano in modo simile a quello degli altri capitoli che seguono il Codex. Hanno però sviluppato una disciplina del Warp esclusiva del loro capitolo specializzata nell'entrare nella mente degli avversari per indebolirli mentalmente e carpirne i segreti. Questo ha ovvi benefici sui caduti, ma è generalmente utile contro ogni tipo di nemico. I bibliotecari sono membri della Deathwing. Anche i Primaris possono avere bibliotecari.

TECHMARINE

Giustamente, i mezzi degli Angeli Oscuri hanno bisogno di manutenzione e qui entrano in gioco i Techmarine, Marines con allenamento fatto direttamente su Marte e con il compito di mantenere tutto l'equipaggiamento degli Astartes funzionante.


BELIAL
Belial è l'attuale gran maestro della Deathwing. È abbastanza famoso per essere un maniaco perfezionista ed essere lo spadaccino più abile dell'intero capitolo. 
Il destino lo aveva messo in una posizione di comando e guerriero già dalla tenera età. Nato nella nobiltà di un mondo feudale, gli fu insegnato a combattere fin dalla tenera età. Il suo mondo natale vedeva ogni dieci anni un torneo indetto per scremare reclute per gli Angeli Oscuri e lui si distinse al suo interno come il migliore, ma partecipò mascherato, senza il consenso di suo padre. Sul finire del torneo questo lo portò ad affrontare in duello un cappellano dei Marine, riuscendo a durare ben 7 minuti. Prima di capitombolare. Una volta diventato un Astartes, dopo aver superato il rango di Scout, sfidò lo stesso cappellano che lo sconfisse da umano e questa volta Belial trionfò in un minuto. Dopo molto successi nella terza compagnia, divenne l'attuale maestro della Deathwing.

SAMMAEL


Sammael è il maetro della Deathwing ed è l'unico Space Marines che guida una Jetbike. Prima erano una tecnologia abbastanza diffusa, ma dopo l'Horus Heresy è andata persa. La Jetbike è equipaggiata con un letale cannone al plasma e Sammael stesso ha una spada in grado di penetrare ogni tipo di corazza. Qualore fosse necessario può usare il suo Land Speeder personale di nome Sabreclaw invece della sua moto.





ASMODAI
Asmodai è il maestro delle redenzione del capitolo. È di una violenza spregiudicata ed è temuto da amici e nemici. Le sue litanie di odio sanno ispirare tutto il suo capitolo. È il classico uomo "il fine giustifica i mezzi" ed i suoi metodi estremi l'han spesso messo in contrasto con Azrael. La sua forte dedizione alla caccia ai caduti è oramai diventata un'ossessione che peggiora con l'avanzare degli anni. La cosa buffa e divertente del suo personaggio è quanto sia invasato a detrimento del resto del capitolo. Una volta forzò un capitano a lasciar perdere un conflitto per cercare informazioni su un "valoroso guerriero" rivelatosi essere poi un inquisitore e non un Caduto. Questo portò la perdita della battaglia e Azrael stesso dovette scusarsi dell'accaduto. Il personaggio è pieno di episodi del genere. Praticamente il capitolo lo tiene in giro perché è talmente testardo nella sua caccia che ha i suoi benefici. Solo bisogna fare molto damage control.

EZEKIEL


Ezekiel è il maestro bibliotecario del capitolo. Nella sua custodia ricade il Libro della Salvezza, una reliquia importante per l'intero capitolo. La porta con se in battaglia e questo basta a far combattere con più ardore i compagni intorno a lui, per evitare che i segreti del capitolo cadano in mani sbagliate. Suo è anche il ruolo di valutare i membri del capitolo ad entrare a far parte del Circolo Interno. Trovato su un mondo in preda alla barbarie, Ezekiel è un personaggio di personalità estremamente calma, leale fino al midollo, ma il suo enorme potere psionico rende gli altri sospettosi di lui.




AZRAEL
Azrael è il maestro capitolare degli Angeli Oscuri. Su di lui oltre al ruolo di comando gravano i segreti più oscuri del capitolo, ignoti a tutti gli altri. È un combattente provetto come tutti gli Astartes che ricoprono questa posizione, ma come successore del Leone incarna al meglio il suo acume tattico. I suoi artefatti sono multipli, dalla Spada dei Segreti al Ruggito del Leone, ma il più singolare è il suo elmo: questo proietta un campo di forza che non protegge solo chi lo indossa o chi lo porta, ma tutti gli uomini adiacenti. La sua è una storia di gloria ed onori che misero in luce la sua grande capacità fin da subito. Ricevette la corona d'alloro della vittoria quando era ancora un semplice scout e riuscì a passare direttamente da semplice Tattico a membro della Deathwing grazie all'eroismo e solidità mentale dimostrato contro una creatura del Warp. Di lì a diventare maestro capitolare il passo fu breve.




Le truppe sono le unità base, quelle più numerose e con equipaggiamento più di massa


TACTICAL SQUAD - SQUADRA TATTICA
Come tutti i capitoli Codex, le squadre tattiche formano il cuore della forza da combattimento Astartes. Una forza flessibile, che può essere equipaggiata con armi più specialiste in base al ruolo che devono avere. 

INTERCESSORS
Anche gli Angeli Oscuri hanno ricevuto rinforzi Primaris. Non li hanno accolti a braccia aperte, per via della loro bassa preparazione alle verità del capitolo. Al momento nessun Primaris è introdotto nella cerchia interna.

SCOUT
Gli Scout sono le nuove leve del capitolo. Mentre imparano ad usare le armi Astartes e si abituano ai loro nuovi corpi potenziati, svolgono ruoli di vitale importanza, ma in zone dove il combattimento è in generale meno intenso. In questo frangente vengono monitorati dai loro superiori per vedere se sono degni di mantenere i segreti del capitolo. 




Gli élite sono il meglio del meglio, offrendo unità in grado di cambiare le sorti della battaglia

VETERANI
Data l'organizzazione diversa della prima compagnia, gli Angeli Oscuri hanno un diverso modo di selezionare i veterani. Ogni compagnia regolare ha dei gruppi di guerrieri veterani pronti a schierarsi nei ruoli tattici più richiesti. Sono caratterizzati dalle loro vesti sopra l'armatura e hanno un accesso più libero all'armeria del capitolo. 

COMPANY SPECIALISTS
Ogni Compagnia ha accesso a specialisti. Questi sono divisi in 3 categorie: Apotecari, Antichi e Campioni. Il ruolo degli Apotecari è quello di curare i compagni sul campo di battaglia ed in caso di morte di recuperare il seme genetico. Gli Angeli Oscuri hanno Apotecari in Terminator e su Moto assegnati all'Ala della Morte ed all'Ala di Corvo rispettivamente. Gli antichi portano gli stendardi della propria compagnia in battaglia. I campioni sono dei combattenti in corpo a corpo straordinari ed hanno il compito di sfidare i guerrieri nemici. Oltre ai campioni delle compagnie dalla 3a alla 9a, l'Ala del Corvo ne ha uno su moto e l'Ala della Morte ne ha uno in Terminator. Le loro armi sono tutte lame di Caliban, tra le più letali lame dell'Imperium.

DREADNOUGHT
Quando un Marine cade, non è detto che sia per forza la sua fine. I membri più meritevoli possono venire internati in un Dreadnought e continuare a combattare da "morti".  All'interno di queste macchine possono svolgere il ruolo di cannonieri o da combattenti a corte distanze. In ogni caso, continuare a servire il capitolo è uno degli onori più grandi.

VENERABLE DREADNOUGHT
Come gli altri capitoli i Dreadnought migliori sono riservati per i veri veterani del capitolo. La differenza è che per i DarkAngels questo si traduce con i membri del Circolo Interno o alla Deathwing. Per questo ne condividono i colori e sono schierati con loro. Sono veterani della caccia ai Caduti.

DEATHWING TERMINATOR
I Terminator della prima compagnia degli Angeli Oscuri sono i combattenti più letali del capitolo e la loro abilità con l'armatura Terminator supera quella degli altri capitoli. Gli Angeli Oscuri hanno abbastanza armature da schierare l'intera prima compagnia che supera i 100 uomini in questo modo. Non c'è una divisione netta in Terminator d'assalto o da tiro, ogni membro della squadra è capace di compiere entrambi i ruoli al meglio e si equipaggia come meglio indicato dalla missione. Specialisti degli attacchi in teletrasporto, hanno una disciplina di fuoco straordinaria. Entrare a far parte della prima compagnia implica anche venire a conoscenza dei segreti più oscuri del capitolo ed infatti gli unici che sanno di più della Deathwing è solo il circolo interno ed il maestro capitolare. Il colore bianco li distingue dagli altri del capitolo ed ha un motivo storico. Un gruppo di terminator intraprese una missione suicida contro dei genoraptor che avevano infestato un modo di recrutamento e preparandosi alla morte dipinsero le loro armature di bianco, che stava a significare che fossero "death man walking". Contro ogni pronostico, furono vittoriosi e ritornarono vincitori. In onore di quei coraggiosi, l'intera compagnia ha adottato quel colore.

DEATHWING KNIGHTS
I membri più élite della Deathwing sono riuniti in speciali squadre di cavalieri. Questi sono votati solamente al corpo a corpo e sono armati con equipaggiamenti unici. Le mazze dell'assoluzione sono efficaci contro ogni tipo di bersaglio. Usano i loro scudi coprendosi a vicenda, aumentando di molto la resistenza della squadra. Non esiste nemico che non possano eliminare, sono i veri campioni del capitolo.

AGGRESSORS

Unità Primaris di supporto ravvicinato. Le armature Gravis sono robuste e permettono di portare sistemi d'arma più pesanti e complessi lasciando mobilità all'utilizzatore. Gli Aggressor sono stati pensati per avanzare sul nemico sparando incessantemente, grazie a requiem impiantati nei magli e lanciamissili a corto raggio o a lanciafiamme di cospicue dimensioni.

REIVERS

Unità di Primaris estremamente specializzata in ruoli di infiltrazione e combattimento ravvicinato. I Marine solitamente relegano l'uso dello stealth puro agli Scout, oppure ci si dedicano totalmente a livello capitolare, come la Guardia del Corvo. I Reivers sono un'unità "a disposizione di tutti". Sono armati con armature pensate apposta per lo stealth, che riducono al minimo il rumore e calore generato. Fanno uso di rampini per muoversi meglio in ambienti urbani e sono dotati di paracaduti gravitazionali per inserimenti dall'alto. Combattono con carabine Requiem o con pugnale e pistola. Le loro maschere contengono amplificatori vocali atti a generare suoni sgradevoli ai nemici per migliorare l'effetto sorpresa da truppa del terrore.

Veicoli pensati per un ruolo primario di trasporto truppe, si muovo assegnate ad una squadra

RHINO

Le truppe di terra non possono sempre andare in giro a piedi. È vero che uno Space Marine ha una corazza che in media è più resistente di interi edifici, ma farsela a piedi non è mai comodo. Il Rhino è un trasporto dedicato per molte unità ed è un veicolo da trasporto tutto sommato semplice ed efficiente. Ha due punti per fare fuoco sul tetto, ha porte per l'ingresso sui lati e sul retro... insomma un onesto APC in grado di trasportare 10 uomini.


RAZORBACK
Il Razorback è un Rhino con meno spazio per le persone ma più spazio per armi da supporto. Nel nostro mondo viene chiamato IFV, Infantry Figthing Vehicle. Può portare 6 Astartes e fornisce fuoco aggiuntivo alla squadra sotto forma di requiem pesante o lanciafiamme pesante o cannone laser o cannone d'assalto, tutti binati o in una strana configurazione con cannone laser e fucile al plasma binato. 



DROP POD
Un mezzo estremamente particolare e simbolo degli Astartes. Il Drop Pod è il sistema di entrata in battaglia preferito dagli Astartes perché permette di arrivare esattamente dove servono. Questo pod viene lanciato dalle astronavi in orbita e si pilota in maniera automatica ed un po' grezza verso il suolo, impattando con una grande forza. Una volta atterrato le sue porte si spalancano e dei Marines o un Dreadnought balzano fuori, ad armi spianate pronti a far fuoco sui bersagli. Sono il mezzo migliore per portare le armi che servono nella posizione giusta e anche al momento giusto visto che metà dei drop in riserve arriva in automatico nel primo turno.


A volte oltre alla potenza di fuoco serve movimento e capacità di riposizionamento


ASSAULT SQUAD - ASSALTATORI
Le squadre d'assalto rappresentano il terzo stage della "formazione" di uno Space Marine prima di diventare un Tattico. In questa fase imparano l'applicazione della loro forza direttamente in faccia ai nemici, usando il loro fisico e la potenza della loro armatura per schiacciare i nemici in combattimenti ravvicinati. Queste unità sono caratterizzate spesso dall'uso di reattori dorsali che permettono al Marine di muoversi più agilmente su terreni che presentano dislivelli e di coprire più terreno di una truppa a piedi. 

MOTO SCOUT - SCOUT BIKE SQUAD
Una forza da ricognizione deve essere mobile. E cosa c'è di più mobile di una bella moto? Forse tanto altro, ma le moto Astartes hanno la capacità di fregarsene del terreno manco fossero una moto da cross, unite ad una robustezza ed un numero di cavalli che neanche un carro armato. Le moto tra l'altro sono armate, offrendo dei Requiem binati che sparano davanti alla moto. 

RAVENWING BIKE
La seconda compagnia degli Angeli Oscuri si schiera tutta in moto ed è estremamente capace nelle opere di ricognizione avanzata, tattiche toccata e fuga e nel riposizionamento. Tutte le loro moto sono equipaggiante con triangolatori per il teletrasporto, pronti a richiamare i terminator della Deathwing. Cacciatori instancabili, gli unici altri alla loro altezza sono le Furie Bianche ed anche in quel caso non è detto che dei due abbia la meglio.

RAVENWING ATTACK BIKE
Ovviamente se c'è bisogno di potenza di fuoco extra, la Ravenwing schiera moto d'assalto. Armate di requiem pesanti o di cannoni termici, sanno funzionare benissimo come piattaforme altamente mobili di armi pesanti.


RAVENWING LAND SPEEDER
Un'altra peculiarità degli Angeli Oscuri è come gestiscono i veicoli. Di solito questi sono pilotati da Techmarine di vario rango. La Ravenwing invece utilizza normali marine per tutti i suoi veicoli. Questo include i Land Speeders. Questi veicoli antigravità sono estremamente mobili e collaborano spesso con le squadre di moto per portare più potenza di fuoco e non lasciare fuggire alcuna preda.

RAVENWING DARK SHROUD
Il Dark Shroud è un modello di Land Speeder unico agli Angeli Oscuri. Il modulo al suo centro emette un'ombra al suo intorno che maschera i dintorni del mezzo. Questo crea un effetto di copertura mobile, ma ha anche un certo fattore intimidatorio nei nemici facilmente suscettibili, che si ritrovano con un'oscurità che avanza nella quale si intravedono gli occhi rosso fuoco degli elmi degli Astartes.


RAVENWING BLACK KNIGHTS
L'élite della Ravenwing forma squadre apposite in modo simile alla Deathwing discussa prima. Il loro equipaggiamento li distingue dagli altri membri della Ravenwing. Le loro armi corpo a corpo sono dei martelli mentre le loro moto sono armate con fucili al plasma invece che normali requiem. Il risultato è un elevato impatto sia in fase di tiro che in fase di corpo a corpo e sono in grado di arrecare molto danno a tanti tipi di unità.


RAVENWING LAND SPEEDER VENGEANCE
Questo Land Speeder è pura potenza di fuoco. Esclusivo degli Angeli Oscuri, è caratterizzato da una batteria al plasma sul suo dorso. La potenza di fuoco che scaturisce da una tale macchina è senza precedenti per gli Astartes, specie se pensata su una piattaforma così mobile.


Unità aeree in grado di fornire supporto pesante con elevata mobilità

NEPHILIM JETFIGTHER
Un modello di aereo esclusivo degli Angeli Oscuri e successori, è un mezzo polivalente molto efficace. Armato di tutto punto con dei requiem pesanti, missili ed un Avenger Mega Bolter sotto il naso, è in grado di gestire senza troppi problemi sia nemici di natura aerea che terrestri.

DARK TALON
Variante del Nephilim, questa predilige l'attacco al suolo attraverso armi estremamente non convenzionali. Può lanciare una bomba di stasi che immobilizza i bersagli, rimuovendoli dalla battaglia. Un'ottima arma per catturare una preda. Per distruggere tutto invece si fa affidamento al Rift Cannon, un'arma in grado di aprire uno squarcio nell'Immaterium, eliminando definitivamente ogni cosa.

STORMRAVEN
Le azioni degli Astartes richiedono mezzi veloci che li rendano in grado di potersi inserire velocemente sul campo di battaglia per colpire al momento giusto. È il mantra di ogni forza d'élite come gli Space Marines. Per il trasporto da orbita si opta quindi o per viaggi  nelle grandi Thunderhawk o per scariche di Drop Pod. La Stormraven occupa una posizione in mezzo tra tutti i mezzi degli Astartes essendo un mezzo estremamente versatile in grado di ricoprire più ruoli. Può portare uomini direttamente dallo spazio a terra a grande velocità, come una Thunderhawk ma con un profilo nettamente più basso e con una manovrabilità maggiore. Può trasportare 12 marine normali o 6 con jetpack ed un dreadnought attaccato dietro. Il tutto con una corazza di tutto rispetto e soprattutto: con potenza di fuoco. Parliamo di cannoni d'assalto e requiem pesanti e missili che possono essere sostituti da cannone al plasma o laser, termici, lanciamissili Thyphoon e requiem hurricane. Una potenza di fuoco assolutamente di tutto rispetto, superiore a quella a disposizione di altri veicoli aerei Marines. Inoltre i suoi potenti e versatili motori possono farla operare sia come caccia che come skimmer.


Quando c'è bisogno di armi imponenti si sceglie il supporto pesante


DEVASTATORI

Freschi del loro allenamento da Scout, i primi combattimenti in armatura potenziata sono dalla distanza, per prendere confidenza con le capacità offerte dall'armatura senza incorrere in rischi eccessivi di operazioni più vicine al fronte. Il loro compito è quello di portare armi pesanti sul fronte ed ogni squadra può avere 4 armi pesanti. Si parla di lanciamissili, versatili contro più tipi di bersaglio ma non specialisti, cannoni laser, requiem pesante, termici, cannoni grav o cannoni al plasma. La potenza di fuoco sprigionabile è elevata ed il sergente della squadra è equipaggiato con strumenti di puntamento avanzato. Il vero problema dei devastatori è che sono pur sempre una semplice fanteria, con tutta la fragilità e difficoltà nel riposizionarsi che ne consegue. Gli Angeli Oscuri, con la loro testardaggine e migliore fuoco di risposta li rende più temibili in fase da caricare per eliminare in corpo a corpo. Possono sempre avere i soliti Rhino, Razorback e Drop come trasporti.




PREDATOR
Il Predator è il carro armato degli Space Marines. Come si può notare tutti i loro veicoli di terra sono derivati in qualche modo dallo chassis del Rhino, opportunamente modificato per ospitare sistemi d'arma o capacità di trasporto. Il Predator ha un'armatura frontale di tutto rispetto, ma mantiene la fragilità laterale e posteriore tipica del Rhino. Il suo armamentario è molto semplice ma funzionale. La torretta può avere un autocannone o un laser binato e può essere equipaggiato lateralmente o con dei requiem pesanto o con del cannoni laser. Questo porta alla creazione di due tipi di Predator: l'antifanteria e l'anticarro. In entrambi i casi questo mezzo riesce a portare un buon fuoco di supporto in qualsiasi zona di battaglia, principalmente perché unisce armi pesanti alla maggior mobilità e sopravvivenza di un mezzo cingolato. Squadroni di questi carri possono coordinarsi per abbattere anche il più temibile dei bersagli.


WHIRLWIND

Artiglieria mobile come sembra basata sullo chassis di un Rhino. La gittata di questa artiglieria non è il massimo e questi mezzi si trovano più vicini al fronte di altri sistemi di artiglieria, ma anche lo scopo è diverso. I Whirlwhind non sparano cannonate di proporzioni ciclopiche, ma scagliano missili ad alta precisione ed hanno quindi un ruolo tattico diverso. I loro missili possono essere sia convenzionali con esplosione a contatto, oppure ad esplosione in aria, riuscendo ad ignorare le coperture nemiche. Il loro ruolo è più quello di supportare le restanti forze con qualche colpo ben piazzato e non radere tutto al suolo da chilometri di distanza.

VINDICATOR

Il Vindicator è un mezzo particolare. Può essere visto come un mezzo da sfondamento. La sua gigantesca ruspa sul davanti sposta ostacoli e prepara il terreno per un passaggio più sicuro ed offre una buona protezione frontale. E poi c'è il cannone demolitore. Arma a corpo raggio, ma di una potenza allucinante, fatta per disintegrare ogni tipo di ostacolo. Pensata principalmente per aprire in due fortificazioni di ogni tipo, se usata su unità di fanteria queste tendono ad essere obliterate. Uno squadrone di tre Vindicator può anche sparare all'unisono concentrando il fuoco, per devastazioni davvero fuori scala. Nella botte piccola c'è buon vino.
HUNTER
Abbattere mezzi volanti o anche solo veicoli con sistemi di movimento antigravità non è facilissimo. C'è bisogno o di saturare la zona con tanti proiettili sperando che almeno qualcuno colpisca, oppure avere un singolo botto grosso con capacità di direzionarsi in volo per seguire il bersaglio. L'Hunter fa parte di questa seconda categoria. I suoi missili sono guidati da un avanzato sistema di puntamento. Nel cuore di ogni missile c'è un servitore che ha prestato il suo cervello come unità di calcolo per missile a ricerca. La capacità del missile di agganciarsi al bersaglio e provare a colpire di nuovo anche se manca la prima volta, rende l'Hunter un mezzo ottimo per la difesa aerea quando si cerca un grosso botto.

STALKER
L'esatto opposto dell'Hunter di sopra. Invece di un grosso singolo colpo, lo Stalker riempie il cielo di proiettili, usando la saturazione per abbattere il proprio bersaglio. Uno squadrone di questi mezzi può saturare talmente tanto da ignorare la capacità dei mezzi aerei di evitare i colpi con i loro movimenti rapidi: non c'è possibilità di fuga se tutto è un proiettile esplosivo.

LAND RAIDER (CRUSADER, PHOBOS, REDEEMER)

I Land Raider degli angeli hanno un doppio schema di colori. Se facenti parte della Deathwing sono bianchi, altrimenti sono con il solito verde. Le varianti a disposizione sono le solite. Il Crusader con la sua propensione alla corta distanza ed antifanteria, il Redeemer con i lanciafiamme ai lati ed il Phobos con i suoi cannoni laser.








Stay Classy, Internet

Nessun commento:

Posta un commento

01 09 10