Cronache di Dedamista #8 - Accademia e...... e....... vabbe'


E via altra doppia sessione, in questa storia che si riempie di colpi di scena!

I nostri eroi si scordano un po' di fare la lista della spesa da dare a Xrih'tth quindi si parte subito per la scuola di magia. Questa accademia non è solo un centro di studio, ma una mini cittadina racchiusa in un castello, che offre varie attrazioni. I maghi e gli studiosi dall'Impero del Titano si recano in questo posto per studiare, ma la sua collocazione in bellissime vallate montane lo rendono anche un luogo "vacanziero". Un museo di arti naturali e di roba magica attira molti curiosi tra l'alta società dell'Impero e questo ha portato alla formazione di una sezione per turisti, visitatori e curiosi vari.

La presenza del Magus ha permesso al gruppo di PG di entrare nell'accademia senza problemi e di chiacchierare un po' con l'amico del Magus, che è un Mago Abiuratore professore associato all'accademia. Thrall ed il Magus si dirigono nella biblioteca per trovare informazioni sull'artefatto, mentre gli altri fanno un giro tra i negozi e al museo.

Le informazioni ricavate non sono molto utili, ma aiutano a far capire ai PG che l'artefatto è vecchio, molto vecchio, probabilmente risalente al periodo prima della grande guerra tra Titani e Draghi, quando il mondo aveva un altro aspetto. È evidente che l'area di interesse sulla quale si devono muovere è quella delle vecchie rovine, nel filone archeologico.

Un libro della biblioteca che andava in grandi dettagli sul passato misterioso era scritto da uno dei docenti della scuola, che era ancora vivo. Purtroppo è via, parte spesso nei suoi viaggi in giro per il mondo.
Un'altra stranezza dell'accademia è il numero di guardie maggiore del solito e meglio equipaggiati della media. Ci sono stati dei disordini con furti e cose del genere nei boschi limitrofi, ma ci sono molti rumor che si tratti di altro.

Si aspetta la sera e Sylvanus e Venom si dirigono nella stanza dell'"archeologo", riuscendo ad eludere tutta la sorveglianza. Thrall e Brodom rimangono nelle vicinanze ma prendono parte alla vita notturna dell'accademia.

Non ho ancora capito come mai hanno deciso di dividersi e soprattutto perché lasciare indietro l'unico di loro con abilità arcane, anche di individuazione, mentre cercano di intrufolarsi in una scuola di magia. Nessuno di loro ci ha pensato.

La porta della stanza del mago era rigged con delle rune esplosive di protezione, ma Venom riesce a scassinarle parzialmente ed evitare parte dell'esplosione.

La stanza era piena di carte varie, disposte su diversi tavoli. Cerca e cerca, e si trovano coordinate di mappe e possibili siti archeologici. Sylvanus arraffa il tutto, proprio mentre viene attaccato all'improvviso. Le due statue nella stanza si sono animate. Una di loro blocca l'ingresso e l'altra rallenta le azioni del due con un effetto magico, per poi attaccare. Venom usa subito la pozione di Vanish per riposizionarsi mentre Sylvanus cerca di impegnare la statua all'uscita per inviare il lupo a chiamare aiuto.
Le statue si dimostrano avversari temibili. La spada di Sylvanus si rompe al contatto con la loro struttura di pietra e ne prende tante. Venom ha più fortuna, avendo una spada magica, riesce ad infliggere danni. Non molti, ma almeno danneggia la statua.
La serata per lui è stata una sequenza di critici non confermati. "20!" - "conferma!" - "2". Così per qualcosa come 3-4 volte quasi di fila.

Il lupo si fa sentire e Brodom e Thrall accorrono il più velocemente che possono. Lungo il tragitto si imbattono in una guardia che stava anch'essa correndo verso il lupo. Thrall la prende da dietro in corsa e la scaglia via con una suplex, mandandola KO all'istante.

La situazione nella stanza è tesa, con Venom che rappresenta l'unica fonte di danno e Sylvanus che ne ha prese brutte e continua a tirare 1 sull'effetto di curare ferite leggere con la bacchetta o con il medaglione magico del druido.

Thrall arriva ed il suo effetto si sente subito: spadone caricato magicamente e danni a manetta sfraggano velocemente la statua di guardia all'ingresso, mentre Venom finisce l'altra.

Sylvanus e Venom sono visibilmente feriti dallo scontro e decidono di fuggire dall'accademia, nei boschi circostanti. Thrall e Brodom ritornano velocemente nella zona di vita notturna cercando di mantenere il loro "alibi".

Per queste prodezze e quelle passate, passano tutti al livello 6. E questa è stata una sessione.

Il 6° livello porta pochi cambiamenti alle classi, giusto un po' di talenti in più per abilità di classe. La situazione appariva abbastanza critica: Sylvanus con spada rotta e con 1 freccia rimasta insieme a Venom, nei boschi, feriti a merda ma con le info inportanti. Brodom e Thrall felici e contenti all'accademia sperando che il loro alibi regga.

Sylvanus, ricreato da Toralex nell'editor di Black Desert.
Dopo varie ed accese discussioni, il piano che si delinea è il seguente: Venom e Sylvanus rimangono nei boschi in attesa, anche perché sono un po' scassatelli, mentre Brodom e Thrall offrono i loro servizi di mercenari alla guarnigione di guardie locali per andare a fare una battuta preliminare nei boschi limitrofi.
L'importante è finire la questione prima di domani mattina, quando probabilmente i maghi divinatori potrebbero essere interpellati per risolvere la questione.

Thrall riesce con un bel 20 ad individuare la silhouette di Sylvanus su di un albero. Le guardie non stanno trovando nulla, si vede poco e vogliono usare i maghi divinatori il giorno dopo. Bastano poche sagge parole di Brodom e di Thrall quindi a convincerli a desistere. Thrall avrebbe compiuto un ultimo giro di ronda grazie alla sua scurovisione e poi sarebbe rientrato. Ottima occasione per andare a parlare con gli altri e decidersi sul da farsi.

Il nuovo piano delineato è semplice, ma richiede buone capacità convincitive. Sylvanus slega Puff dal lupo e lascia la mappa con il suo compagno animale nel bosco. Poi sarebbe rientrato insieme a Venom parlando di un rocambolesco inseguimento verso dei loschi figuri e di una battaglia finita male che non gli ha permesso di continuare a seguirli.

Avrebbero poi consegnato la spada rotta di Sylvanus, che era di uno dei Paladini combattuti a Riverdale come appartenente al nemico.

Quando ritornano vengono sottoposti ad una inquisizione spagnola, ma i tiri di raggirare sono buoni e l'impressione è che tutto abbia retto.
Provano a contattare il Magus, che era nella sua stanza per dirgli che devono andarsene. Di tutta risposta il biondo decide di lasciarli per la loro strada, visto che rimarrà all'accademia ancora un po'. Brodom l'ha sempre sostenuto. È biondo, non c'è da fidarsi!!

Un aiuto inaspettato bussa alla loro porta ed io ne approfitto per fare una delle gag più vecchie del mondo, che a quanto pare funziona bene. Bussano. "chi è?" "l'amico" (il contatto di Xrih'tth all'Accademia). Sylvansu apre, non vede nessuno e richiude la porta. Ribussano. Apre e questa volta guarda in basso ed in effetti vede un nano. Questo figuro ha la capacità di farli sgattaiolare via alle 5 del mattino, in un momento di cambio della guardia. Gli darà viveri ed in 5 giorni di cammino a piedi per strade non battute raggiungeranno il villaggio precedente per ritornare alla locanda del Titano Radioso. Nel recuperare il lupo, Ploff non c'è più. Forse si sarà perso nel bosco.

Il viaggio prosegue senza problemi, Una volta raggiunta la locanda apprendono una cosa: un paio di giorni fa è passato un contingente di Paladini, quelli di Riverdale e si è diretto alla scuola di magia.
Consultando la mappa, le conoscenze di Thrall e di Sylvanus piazzano la rovine segnate dal mago al quale han rubato la mappa proprio alle spalle della scuola di magia, con un viaggio stimato di 5-6 giorni di viaggio in mezzo ai boschi, verso luoghi dimenticati dall'uomo. E loro si trovano dalla parte opposta. Ed i paladini ora sono alla scuola di magia.

Occazzo. Sono riusciti ad evitare tutti i punti di incontro che il Master aveva pensato. Ed ora? Come saltarci fuori? L'amico supertecnologico si trova dall'altra parte del mondo ed ora i "cattivi" sembrano avere le mani su 2 pezzi dell'artefatto..... come potrà mai finire?

Non lo so. Lo scopriremo.

Stay Classy, Internet.

Nessun commento:

Posta un commento