Guida ad un PC da Gioco da circa 1000€ - Maggio 2015

Ogni momento è un buon momento per costruire un PC da gioco. Ma mai il momento è stato migliore.


Le console di nuova generazione (Ps4, Xbox One e Wii U) fanno un po' tutte fatica ad ingranare non tanto per vendite, visto che la Ps4 vende uno sfacelo, ma per contenuti. I giochi next gen veramente nuovi faticano ad arrivare e nel tempo le console hanno perso il vantaggio che avevano: immediatezza. Tra giochi buggati, aggiornamenti e quant'altro, sono diventate "troppo" complesse a discapito di un'usabilità immediata che era la loro caratteristica fino all'epoca Ps2 possiamo dire.

Il PC invece offre oggigiorno una piattaforma flessibile, potente, con un costo iniziale variabile, un costo di acquisizione di videogiochi ridotto e soprattutto è una piattaforma unica. Eterna.

Niente generazioni. È tutto (più o meno) a nostra disposizione, dagli albori sino ad oggi. E se qualcosa non va, c'è da scommetterci che qualcuno ha trovato il modo di farla andare o di preservarla.

Quanto soldi ci vogliono per giocare con il PC? Dipende. Volendo si possono avere PC da gioco per 500€, che vanno in modo simile alle console. Io reputo la soglia d'entrata per un buon PC con potenza da vendere gli 800 euro. Oggi vedremo cosa è possibile montarsi con 1000€ di budget, soglia che io considero quella "entry level" per il gioco MUSTARD.
In questo periodo ho avuto modo di montare parecchi computer a tutta la ciurma  di NerdScrew, perché a quanto pare sono un ottimo convincitore e tutti sono voluti passare al lato oscuro del gaming, dove c'è potere infinito, ma anche dove la corruzione delle menti può dilagare. Purtroppo, giocare in FullHD ed oltre a 60fps da fortissime assuefazioni.

Per i niubbi totali, rimando al mio Articolo Introduttivo (appena rivisto e corretto) sulle componentistiche PC descritte in generale. L'articolo è stato fatto apposta per trascendere lo spaziotempo ed è sempre attuale.

Un disclaimer prima di partire: quando parlo di un PC da 1000€, parlo fondamentalmente di soldi investiti solo nel Case e quello che c'è dentro. Niente monitor o periferiche. Per quello servono soldi extra oppure apparecchiature pre-esistenti. Ricordo che un computer può essere collegato anche ad un televisore via HDMI o altre prese.

Con 1000€ si ha come target il gioco a 1920x1080 a dettagli molto alti con framerate 60fps nella maggioranza dei casi. Volendo si può giocare anche 2560x1440 discretamente sacrificando o il framerate o il livello di dettaglio a seconda delle preferenze personali con gli ultimi giochi, ma quelli un po' più vecchi vanno benissimo. Scordatevi cose come il 4k, ad oggi troppo pesante per configurazioni simili.

Partiamo con le componenti consigliate, aggiornate a maggio 2015. Farò un breve discorso sui vari pezzi e poi presenterò alcune configurazioni di produttori diversi in intervalli di prezzo simili.

CPU

Il processore svolge nei videogame molteplici funzioni. Deve gestire le chiamate al disegno, ovvero deve vedere cosa c'è nella scena di gioco e dire alla GPU cosa deve andare a renderizzare, deve gestire l'intelligenza artificiale, deve far girare tutti gli script vari, deve gestire la fisica, il suono... praticamente tutto quello che non è "grafica" o "disegno".




Oggigiorno i videogame ancora non sono propriamente ottimizzati per usare molti core, in quanto è una limitazione intrinseca delle DirectX 11. Con l'arrivo delle DirectX 12 questo dovrebbe cambiare non poco, permettendo di ridurre ancora di più il collo di bottiglia.

Ora come ora, i processori Intel costano di più ma hanno performance migliori nei videogiochi perché hanno migliori prestazioni per singolo core rispetto a quelli AMD.

Ritengo opportuno spendere circa 200€ per la propria CPU per assicurarsi ottime performance nei videogiochi presenti e futuri.

I modelli di riferimento Intel sono i core i5, che sono 4 core. Il modello da 200€ è l'i5-4590. Abbiamo 4 core a 3,3Ghz con turbo fino ai 3.7Ghz. Questo è un processore per non overclocker. Se invece volete darvi all'arte di aumentare voltaggi e frequenze operative, puntate all'i5-4690k. La differenza di prezzo è di circa 30€ con il 4590 ed avrete frequenze di base maggiori a 3,5Ghz ed un buon potenziale di overlock. Ovviamente, per reggere frequenze superiori a quelle base, occorre munirsi di un buon dissipatore come un Evo212  o un Noctua NH-U12S se preferite l'aria o un qualcosa come un Corsair H60 se lo volete a liquido. L'Evo 212 non costa tantissimo ma rende davvero tanto per il suo prezzo ed è molto pratico da montare. Se volete darvi all'overclock non esagerato è un'ottimo acquisto, ma anche se volete tenere le temperature del processore basse perché siate paranoici.

Dal lato AMD invece cosa consiglio? L'FX-8350 o l'FX-8320 sono le uniche scelte sensate.. 8 core a 4Ghz (o 3,5Ghz) per 30€ (o 50€)di meno dell'i5 4590. Detto così sembrano nettamente superiori sulla carta. In realtà però, quando va bene ha le stesse performance di un i5 e quando va male ha performance peggiori ed anche di una certa entità. Questi processori hanno 2 vantaggi rispetto all'Intel. Lavorano meglio con programmi ottimizzati per sfruttare al meglio fino ad 8 core ed hanno il moltiplicatore sbloccato il che vuol dire che possono essere portati a frequenze elevate senza problemi. Una possibile scelta è infatti quella di prendere il modello 8320 e poi portarlo a 4Ghz per avere le prestazioni del fratello maggiore a minor prezzo. Consigliato sempre un dissipatore aftermarket, come quelli che ho elencato sopra.
Per quanto riguarda il futuro, le cose sembrano mettersi meglio. Le DX12 dovrebbero riuscire finalmente a sfruttare tutti questi core e quindi ad eliminare il gap che hanno in determinati giochi rispetto agli Intel. Purtroppo queste sono solo considerazioni basate su bechmark sintetici preliminari, i primi giochi in DX12 arriveranno tra un po'.

Un'ultima parola su questo argomento, molti giochi ora stanno mettendo nei requisiti consigliati degli i7... ma alla prova dei benchmark si nota come la differenza tra gli i7 e gli i5 sono minime se non nulle se non in rari casi di giochi che dipendono più dalla CPU che dalla GPU e di nuovo, con l'arrivo delle DX12 gli i5 saranno usati ancora meglio e non ritengo necessario un i7 per giocare nella stragrande maggioranza dei giochi. Un i5 vi farà andare a dettagli massimi senza problemi.

MotherBoard


La scheda madre deve avere 2 requisiti fondamentali: supportare il processore che volete ed essere di buona qualità, così che tutte le correnti, tensioni e cose elettriche siano ben pulite.
Ovviamente in base a quello che volete fare potreste essere interessati a determinate features, come tante porte usb 3.0, particolari schede audio o configurazioni multi GPU.
Altro fattore importante è la dimensione della scheda. Il formato standard ATX è quello da PC mid tower di dimensioni medie. Se volete PC più compatti, si devono prendere motherboards più piccole.

Per i processori AMD avrete bisogno di una scheda con socket AM3+, come la Gygabyte GA-970A-UD3P o la M5A97 dell'Asus.

Per i processori Intel invece servono i chipset Intel, con socket 1150. Guarderemo i chipset da gaming, gli Z97. Ad esempio l'Asrock Z97 Pro 4 che è una buona scheda per il prezzo. Se volete andare su con l'overclock di molto occorre avere una scheda un po' più valida come può essere una MSI Z97 gaming 5 .
Se vi sembra che le schede Intel costino un po' troppo, ci sono sempre tante alternative, come una Gigabyte Mod 1150 GBT Z97P-D3.



RAM
La ram onestamente è uno di quei componenti che si può prendere senza pensarci troppo.
Mi spiego meglio.

La ram ha una certa frequenza operativa ed un certo timing di accesso. Il fatto è che passare da quella meno performante a quella più performante in termini pratici per il videogioco cambia davvero poco se non nulla.
Ram da 1333Mt/s o 1600Mt/s sono più che sufficienti anche perché frequenze più elevate sono supportate spesso solo in overclock.
La cosa più importante ora come ora è la quantità. 8GB, formata da due stick da 4GB va più che bene per giocare, con i giochi che non la impiegano mai tutta.
La Crucial Ballistix C1600 CL9 va più che bene. Se invece volete fare video editing di alto livello, usare programmi pesanti professionali in contemporanea o usate macchine virtuali oppure se volete vantarvi o comunque avete dubbi e volete dotarvi di un quantitativo a prova di durata, comprate due pacchetti delle Crucial Ballistix di prima e riempite tutti i 4 slot della vostra scheda madre, che l'ultima volta che ho controllato, 4x4 fa 16.
Esistono comunque delle liste di compatibilità della RAM per le varie schede madri. Se quando si prende una 1600 CL9 di solito ogni cosa va bene, ram più spinte potrebbero non funzionare o andare  malissimo causando instabilità, quindi qualora vogliate prendere ram particolari, consiglio di controllare la compatibilità della vostra scheda madre per evitare sorprese.

GPU

Eccoci qui arrivati alla parte più scomoda: la scheda grafica. Ora ci troviamo in un periodo di transitorio, con l'arrivo in futuro delle DX12 e non si sa ancora bene cosa sarà da buttare e cosa no. Le ultime Nvidia e AMD vengono vendute come compatibili con le Dx12 ma in realtà non supporteranno tutte le features ma solo alcune e da quel che si è capito le più importanti quindi a mio parere sono comunque ottimi acquisti.

Le schede che la fanno da padrone nei PC dal migliaio d'euro sono quelle che vanno dai 300 ai 400€ ed assorbono il 30-40% del budget.

Dal lato AMD abbiamo la loro flagship, la R9 290X, che nel tempo è scesa sempre più di prezzo ed ora si trova tra i 300 ed i 400€. Ha un paio di difetti abbastanza evidenti. Scalda e consuma parecchio ed il calore la porta a ridurre la frequenza operativa peggiorandone le prestazioni. Per questo è necessario comprarne un modello con dissipatore custom ed evitare come la peste quelli standard.

A naso la Asus Matrix R9 290X o la Direct CU II e l'MSI R9 290X sono le migliori sotto questo punto di vista. I prezzi di amazon possono essere un po' atroci in questo caso, forse meglio cercare in giro, ma almeno avrete i nomi dei modelli.

AMD offre di particolare ed esclusivo il Mantle, una nuova API grafica sfruttata da alcuni giochi che dovrebbe portare prestazioni pari alle DX12 in teoria, purtroppo alla prova sul campo i risultati sono stati altalenanti, con i maggiori benefici che si ottengono in situazioni di particolari colli di bottiglia. I benchmark online sono molto vari. Con l'arrivo delle DX12 però il Mantle verrà discontinuato o comunque riadattato e l'enfasi ritornerà sulle nuove API microsoft.

L'altro problemino con le AMD sono i driver che non sono mai proprio all'altezza. Ok, è un luogo comune quello di dire che i driver AMD fanno schifo ed onestamente non è vero, non fanno schifo. Però capita più spesso che non siano sempre puntuali o che non funzionino al meglio fin da subito.
Questo problema è esagerato da internet ma c'è statisticamente. Nulla di trascendentale però, scegliete con libertà AMD se le preferite, non sono cattivi acquisti assolutamente. C'è solo un fanboysmo assurdo tra i sostenitori AMD e Nvidia che distorce sempre un po' tutto.

Il vantaggio delle AMD è che non hanno castrazioni particolari per il calcolo generico e per i programmi professionali, quindi sono schede ottime schede tuttofare, molto più delle Nvidia.

 A volte è possibile raccattarla per meno di 300€ ed è un bell'affare.

Il prossimo mese arriveranno sul mercato le nuove schede della serie R 300, che rimpingueranno l'offerta ed i prezzi della R 200 dovrebbe scendere un po' per svuotare gli inventari.

Dal lato Nvidia abbiamo nella stessa fascia di prezzo la GTX 970. Le sue performance sono paragonabili alla 290X a 1920x1080 mentre da 1440p fino a 4k si comporta un po' peggio.

Dalla sua ha il vantaggio di consumare meno energia e di scaldare di meno, il suo TDP è di 170W contro i 250W della AMD. L'overlock è ottimo e viene con tutte le tecnologie proprietarie Nvidia come il PhysX, Nvidia Fur, TXAA ed altre balle. Non sono necessarie per godere di un gioco, ma siccome sono tecnologie proprietarie e chiuse avrete bisogno di un'Nvidia se volete avere tutte le opzioni di alcuni giochi aperte. AMD invece usa tecnologie open quindi il problema non sussiste, per esempio potete usare il TressFX anche sulle Nvidia.

Ci sono vari modelli tra i quali scegliere. Io consiglio o l'Asus Strix GTX 970 o la MSI GTX 970 Gaming 4.

Il difettone della gtx 970 è la sua divisione della RAM. Ha sollevato un megapolverone online ed ha fatto partire un quantitativo di benchmark assurdo. Il fatto bello è che la gente si è accorta di questa cosa qualcosa come 6 mesi dopo l'uscita (quindi vuol dire che non è un problema grosso ed evidente, anzi).
La sua ram non sono 4GB in un singolo blocco, ma sono divisi in un blocco da 3,5GB ed uno da 0,5GB. Il blocco da 3,5Gb usa 6/7 della velocità nominale della banda passante e il restante 0,5GB usa 1/7. Questo può causare degradazioni delle prestazioni quando tutti e 4 i GB siano pieni e la scheda cerchi di scrivere o leggere da entrambi i blocchi, con quello piccolo che farebbe da collo di bottiglia.

Questo problema effettivamente c'è ma si presenta in situazioni dove la scheda va prima in contro a problemi di rendering puro prima che di memoria. Inoltre i driver Nvidia sono fatti apposta per gestire questa discrepanza di Vram, allocando i dati nel modo migliore.

Io sono un possessore di GTX970 e non ho mai notato incertezze dovute a questa differente partizione della ram, anche perché i giochi che arrivano a saturarla a 1920x1080 sono davvero pochi, anzi, l'unico è Shadow of Mordor che con le super texture vuole 6GB di VRAM sulla scheda video. Il fatto è che Mordor, manda in crisi ogni scheda da meno di 6GB. La 970 soffre leggermente di più di altre, ma soffrono tutte.

Non la consiglio come scheda da SLI apposta per questa limitazione, ma come scheda singola ha un ottimo rapporto prezzo/prestazioni.

La scelta tra queste due ricade dalle offerte che trovate o da quali caratteristiche vi attirano di più delle schede.

SSD
Quello che cambia davvero la vita in un PC è l'SSD. Questo disco allo stato solido fa diventare ogni operazione quotidiana fulminea ed accelera i caricamenti di tanti giochi di moltissimo rispetto agli hard disk meccanici.

Onestamente da quanto ho montato un SSD sul mio PC (un vecchio Agility da 60GB!) la mia vita operativa è cambiata drasticamente. Non sto parlando solo di videogiocare o usare il browser, ma lavorare con Matlab, Solidworks ed altri programmi pesanti è diventato un piacere.

Il mio consiglio è quello di usare un SSD da circa 256 GB per il sistema operativo e per i giochi più pesanti e per i programmi professional ed affiancargli un HDD meccanico da 1TB come il Seagate barracuda.
Di SSD da 256 ce ne sono un po' di buoni. Il Crucial MX100 è un ottimo modello entry level. Altrimenti ci sono i Samsung 850 Evo e 850 Pro, con memorie di ultima generazione.

Se ritenete di non aver bisogno di 1TB di storage, potete comprare per un prezzo simile al posto della combo 256+1TB direttamente un 512GB SSD, come ancora il Crucial MX100 512GB che ha degli ottimi prezzi in questa fascia.


PSU

L'alimentatore è un pezzo a volte sottovalutato, ma questo qui deve garantire il buon funzionamento di tutto l'ambaradan e deve farlo con pochi disturbi ed è inoltre la prima protezione per il vostro PC.

Consiglio alimentatori modulari così da avere un managment migliore dei cavi. Oggi come oggi, un Seasonic 620W M12II Evo Modular. 620 Watt sono più che sufficienti a reggere ogni configurazione da 1000€ ed il trend delle schede future è sempre quello di contenere il consumo energetico ed aumentare l'efficienza quindi vi durerà nel tempo se rimarrete in configurazioni a scheda singola.

CASE

Il case deve essere spazioso così da garantire una buona ventilazione, ma alla fine è una scelta personale in quanto deve anche piacere esteticamente.

Non spendeteci troppo poco. Un Cooler Master 912 è un buon case, ma volendo si possono anche prendere cose come un Antec GX 500  o un Thermaltake Commander a metà prezzo.


Io consiglio di dare un occhio agli NZXT. Roba come il Phantom 410 è davvero porno. Design truzzo, ottima qualità costruttiva e tanto spazio per farci tanta roba. Un case è per sempre se ben comprato. Invito comunque in questo caso a ricercare su internet per case che piacciono che ce ne sono molti in commercio, per tutte le tasche.


Ora direi che è arrivato il momento di riassumere un po' le cose, creando due configurazioni, una con pezzi Intel + Nvidia e l'altra con pezzi AMD e vediamo il prezzo finale dei componenti usando Amazon.


E più o meno qualcosa è uscito. I prezzi sono tutti presi da Amazon e dal momento della mia scrittura a quando verranno letti potrebbero cambiare anche di un bel po', quindi mi scuso per eventuali incongruenze.

La differenza tra le due versioni sono 50€, tutto sommato neanche troppo. In questo caso ho usato Amazon per una questione di reference e praticità, che non è il migliore per quanto riguarda i prezzi. Consiglio di controllare anche negozi come E-price,E-Key e Taocomputer che in generale hanno prezzi migliori, specialmente taocumputer sui processori intel. Ovviamente Amazon ed E-price hanno dalla loro il non dover pagare le spedizioni. Però non guardate solo un rivenditore, ma gironzolate quelli che ho nominato io e vedete dove vi conviene comprare i vari pezzi, ci si può risparmiare qualcosina, anche un centinaio di euro se fortunati.

IL SISTEMA OPERATIVO

Spendiamo 2 parole sul sistema operativo. AUM AUM.
Ochei, spendiamone qualcuna in più: una licenza Windows 8.1 costa dai 40€ sui siti di chiavi a 140€ su rivenditori come amazon.
Altrimenti, c'è sempre l'opzione di installare Linux o lo SteamOS ed usare quelli. I giochi in arrivo su queste piattaforme free sono sempre di più. Perderete un po' della AAA, ma l'ecosistema cresce.

PERIFERICHE

Un paio di parole sulle periferiche. Avete già speso 1000€ sul PC, però in effetti servono mouse e tastiera per poterlo usare, ma roba buona e di qualità in questo campo può arrivare a far lievitare il prezzo di un po'.
Un buon Mouse può essere il Logitech G402 ed una buona tastiera la Logitech G105, giusto per citarne un paio, ma ce ne sono un'infinità. Io personalmente ho un mouse TT esport Theron, pagato molti di meno di quello che vedete su amazon ora, credo che il modello specifico non sia più in produzione tra l'altro ed ho una oramai vecchia Logitech G15.
La combo Coolermaster Devastator però è quanto di più buono potrete prendere con 20-30€. Nulla di esagerato però per il prezzo fanno bene il loro lavoro. Il mouse è un po' basso, può dare fastidio a qualcuno, ma davvero le consiglio come scelta budget, che poi tanto budget non è.
Un'altra periferica da considerare è il controller, visto che molti giochi sono pensati per essere giocato con esso ed effettivamente rendono meglio. Quello della 360 o dell'Xbox One sono i controller ufficiali per PC Windows. Prendetene uno e vivrete felici.

Montare un PC da soli

Ora questi sono i costi dei componenti ma il bello arriva ora. Si perché la cosa più bella di avere un PC è montarselo da soli. Oppure farselo montare da un amico che ne sa un po' di più.
Potete anche lasciar fare ad un negozio o comunque a qualcuno che lo fa di professione se non vi sentite sicuri ovviamente. Specie se siete i tipi che vanno nel pallone quando c'è un imprevisto, che quando si montano PC tendono a capitare abbastanza frequentemente e dovrete arrangiarvi sul momento e per certi versi è questo il bello.

Però montare un PC non è molto complicato e vi metterà più in contatto con la vostra bestia che prende forma.

Cosa vi serve? Mano ferma, un po' di cacciaviti a stella e spacco piccoli ed un laccetto anti statico. Non toccate con i vostri diti (eheheh) i connettori dei vari componenti e andrà tutto bene.

Ovviamente non voglio forzare nessuno a farlo, ma tenete in considerazione sempre di montare il vostro PC voi stessi da soli o in compagnia.

Configurazioni NerdScrew

Come dicevo in apertura, tutta la ciurmaglia di NerdScrew è passata a PC. Hanno componenti simili a quelle che  avete visto poco sopra per la parte Intel + Nvidia. Qui sotto i video di assemblaggio, nei quali mostrerò come si montano i PC a grandi linee e spiegherò un po' meglio alcune cose. Se siete interessati a montare un PC, consiglio di vederli. Non saranno la cosa più professionale del mondo, ma sono fatti con tanto cuore.

Phobox è stato il primo al quale ho montato il PC. Il suo PC è quello da progetto, ha preso praticamente gli stessi identici pezzi della tabella Nvidia + Intel. Differenze sono nel case e nella GPU, una 970 della MSI, che come performance è leggermente superiore alla Strix di sopra. Siccome i prezzi delle due variano di molto, quando sono stati fatti questi PC, la MSI è stata trovata per meno e quindi è stata preferita. Poi è truzza.

Bel montaggio, ma il case Ninja è un po' piccolino ed è fatto un po' a caso all'interno, anche se è truzzetto fuori. Controllate le dimensioni delle vostre schede grafiche e quelle del case così da non fare casini e da evitare di complicarvi la vita inutilmente.

Mad_Matt è andato sulla parte un po' più pro. Scheda Madre Gaming 5, Intel versione k con moltiplicatore sbloccato e un bel Phantom 410. Sfruttando offerte in modo sapiente il prezzo finale è molto simile a quello del preventivo. La 970 dell'MSI è costata 300€ per esempio ed il processore è stato preso su taocomputer che l'aveva ad un prezzo nettamente inferiore alla media online.


Benna è stato il terzo. Il suo processore è un 4690, ovvero il modello con moltiplicatore bloccato di quello che ho linkato nella presentazione sopra. Buon procio lo stesso, anche se i pochi euro di differenza rendono preferibile il k in ogni caso MA non in questo  è stato trovato ad un prezzo pari a quello del 4590, un ottimo affare quindi.
Il case è uno NZXT H440 che non ha bay per il lettore DVD ma è molto pulito come design e si è scelto di avere 16GB di Ram da subito. Qui sono stati comprati anche mouse e tastiera e monitor, gli altri membri del gruppo hanno usato equipaggiamento pre-esistente.


Il Lucosauro ha fatto tutto di nascosto prendendo facendoselo fare da qualcuno, il suo ha prezzo simile alle mie configurazioni, ma monta un i7 invece di un i5 ed una GTX 750 invece di una 970. Quindi ha processore migliore ma scheda grafica inferiore. Ma lui è il DOTOMAN quindi un pc del genere va benissimo.

Toralex è stato l'ultimo a prenderlo ed ha potuto attingere a qualche soldo extra per migliorare la configurazione base. La scheda madre è una MSI gaming 3, che ha meno linee per overlock rispetto alla gaming 5. I soldi extra però sono andati tutti sul processore, che è un i7 4790. Non è una versione k, ma è comunque l'i7 migliore sul mercato con una frequenza base di 3,6Ghz ed una turbo di 4Ghz, una bella belva. Ora, è quello col pc più potente di tutti e fondamentalmente è quello che avrà meno problemi a fare rendering video, tra tanta ram e i7 potente. Spero vivamente che questo si traduca in più video prodotti su Nerdscrew, visto che Toralex è l'unico che di professione al momento fa il mantenuto e teoricamente ha tempo.

A questo punto avete tutti dei bei PC da gioco.... ma la domanda rimane la stessa.

A cosa gioco? 

Quali sono i giochi simbolo del PC?

Ecco, per rispondere a tutte queste domande, ho preparato un video generale su cosa offre il PC di diverso dalle console e quali giochi dovreste provare se siete appena passati al PC.





Beh allora, salutoni e spero che questa guida sia utile! Per dubbi, domande e curiosità, scrivete pure nei commenti, risponderò!


Stay Classy, Internet!

3 commenti:

  1. Gran bella guida! Concordo con te che ora come ora rispetto a una console next-gen (escluso il Wii U) il PC sia una scelta di gran lunga migliore, e infatti io stesso l'estate scorsa, dopo tanti anni di sudati risparmi (e complici compleanno e maturità) mi sono finalmente assemblato il PC che sto utilizzando tuttora, che è ben più che entry level... e montarselo con le proprie mani da tutta un'altra soddisfazione, poco da fare.

    Avrei solo una piccola nota da fare, riguardo l'hard disk: anche se si avessero i soldi per un SSD da 512 GB, sconsiglierei di usare soltanto quello. Gli attuali SSD sono molto meno resistenti al processo di lettura e scrittura rispetto ai classici HDD, e utilizzarli per lo storage (specialmente per chi usa magari programmi P2P come torrent, ma anche semplicemente un browser internet) rischia di danneggiarli molto in fretta... personalmente, consiglio di mettere sempre un SSD da 256 GB (io stesso ho il Samsung 850 Evo) su cui tenere solo il sistema operativo e i programmi di cui si vuole ottimizzare la velocità (come i giochi a cui si gioca di più) e un HDD da 1 o più Tera per il file storage :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se è vero che un SSD si può usurare prima di un HDD meccanico, questo accade solo in fase di scrittura, la lettura non causa danni e si dovrebbe fare ad un ritmo abbastanza elevato per un utente comune.
      L'uso stimato scrivendo 100GiB al giorno di un 840 Evo 250GB è 7,91 anni. E scrivere 100GiB al giorno è davvero tanto ed infatti io considero oramai gli SSD abbastanza maturi da essere usati come drive primario anche perché maggiore è la resistenza del drive stesso. Per esempio, con lo stesso ciclo di scrittura di 100GiB giornaliero, un 840 EVO da 500GB durerebbe 15,83 anni.
      Per questo io mi sento in condizione di consigliare un SSD da 500GB come unico sistema di archiviazione. Ovviamente se uno vuole avere un archivio di roba, meglio quelli meccanici che con pochi euro si prendono 2-3TB di spazio di archiviazione.

      Elimina